Cielo coperto e temperature in calo: il meteo del 17 e 18 luglio
Le previsioni dell'aeronautica militare

Le previsioni del servizio meteorologico dell'aeronautica militare per martedì 17 luglio in Italia.

Nord: residui addensamenti fra pianure lombarde, Emilia Romagna e aree adriatiche con ancora la possibilità di qualche rovescio o temporale sulle coste; generalmente sereno o poco nuvoloso sul resto del settentrione con annuvolamenti sparsi soprattutto sulle aree montuose e nelle valli; nel corso della tarda mattinata-pomeriggio generale miglioramento con gli addensamenti che si limiteranno ad interessare in maniera locale le aree alpine, prealpine ed appenniniche con qualche sporadico piovasco; dalla serata cielo in prevalenza sereno o poco nuvoloso su tutto il nord.

Centro e Sardegna: nuvolosità variabile su Sardegna e Toscana con qualche addensamento associato ad isolati rovesci sulle aree centro settentrionali dell'isola e sulle aree interne e meridionali della Toscana; deciso miglioramento già nel corso della mattinata; molto nuvoloso sulle restanti regioni con rovesci e temporali sparsi che tenderanno ad attenuarsi su Lazio e Umbria nel corso della mattinata e a permanere sui settori adriatici almeno fino alla serata con un miglioramento che interesserà un po' tutte le regioni.

Sud e Sicilia: poco nuvoloso su Sicilia e settori ionici mentre nubi sparse interesseranno le restanti aree con addensamenti più compatti su Campania, Molise, Puglia garganica e settori tirrenici fra Calabria e Basilicata dove si potranno avere rovesci sparsi ed isolati temporali; nel corso della mattinata annuvolamenti e qualche rovescio interesseranno anche il resto della Puglia e della Basilicata con qualche nube in più nel pomeriggio sulla Sicilia tirrenica; parziale miglioramento dalla serata.

Temperature: minime in calo sulla Sardegna e, in maniera lieve, su pianure piemontesi, Emilia-Romagna, Appennino centrale e Sicilia meridionale; in lieve aumento su Campania, Basilicata tirrenica e ionica, Salento, Calabria e sul resto della Sicilia; senza notevoli variazioni altrove; massime in sensibile diminuzione al centro-sud e sui rilievi emiliano-romagnoli; in aumento sul restante settentrione, specie al nord-ovest. Venti: da moderati a forti da ovest-nord ovest sulle due isole maggiori e sulla Calabria; deboli o moderati da nordovest sul resto del centro-sud; deboli variabili al nord con qualche rinforzo da settentrione sulle aree adriatiche e alpine. Mari: agitato il mare di Sardegna con moto ondoso in attenuazione dalla serata; molto mossi il mar Ligure, il Tirreno centro meridionale, il canale di Sardegna, lo stretto di Sicilia e lo Ionio; da poco mosso a mosso l'Adriatico centro settentrionale; mossi il Tirreno settentrionale ed il basso Adriatico.

Le previsioni del servizio meteorologico dell'aeronautica militare per mercoledì 18 luglio in Italia.

Nord: condizioni di bel tempo con locali annuvolamenti pomeridiani sulla catena alpina, con qualche occasionale piovasco associato.

Centro e Sardegna: tempo stabile e soleggiato, eccezion fatta per temporanei annuvolamenti durante le ore più calde sulle aree appenniniche e nelle zone interne di Toscana e Marche.

Sud e Sicilia: nubi compatte sulla Calabria tirrenica con deboli rovesci o temporali, in riduzione serale; cielo sereno o poco nuvoloso sul restante meridione con qualche ulteriore innocuo addensamento basso e stratiforme limitato alle prime ore del mattino su Sicilia nordorientale e Puglia salentina; attesi inoltre i consueti annuvolamenti cumuliformi ad evoluzione diurna a ridosso della dorsale appenninica.

Temperature: minime in diminuzione su Sardegna occidentale, Abruzzo e regioni meridionali; stazionarie o in lieve rialzo altrove; massime in leggera flessione su Liguria, coste orientali sarde e Salento; senza variazioni di rilievo su Piemonte e Lombardia occidentale; in aumento sul resto del Paese, più deciso su Romagna, restante territorio della Sardegna, Marche ed Umbria.Venti: deboli variabili al centro-nord con prevalenza del regime di brezza nelle ore più calde; da deboli a localmente moderati dai quadranti settentrionali al sud. Mari: da mossi a molto mossi il basso Adriatico e lo Ionio; mossi il mare e canale di Sardegna, il Tirreno orientale e lo stretto di Sicilia; da poco mossi a mossi il mar Ligure ed il basso Tirreno ad ovest; poco mossi i restanti bacini.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata