Cgia, in Italia 600mila lavoratori occasionali
Nel 2017 in Italia gli occupati in attività lavorative occasionali erano quasi 600 mila. Per la precisione sono 592 mila le persone che lo scorso anno hanno svolto un lavoro saltuario nel nostro Paese per meno di 10 ore alla settimana. Impiegate principalmente nei servizi alla persona, nel settore alberghiero e della ristorazione. Lo rileva la Cgia di Mestre, secondo la quale dal 2014 il numero di questi lavoratori è leggermente in calo sia a seguito della ripresa occupazionale ma anche per la riforma dei voucher dello scorso anno che ha "aumentato" il ricorso al lavoro irregolare.