Cei a pm Gratteri: Chiesa non è abbastanza dura con mafia? Ci dica i nomi

Roma, 7 lug. (LaPresse) - "Sia la gente stessa a far vedere l'insensatezza di quei gesti che non c'entrano niente con la religione". Con queste parole monsignor Nunzio Galantino, vescovo di Cassano Jonio e segretario generale della Cei, commenta l'omaggio della processione a Oppido Mamertina (Reggio Calabria) alla casa di un boss della 'ndrangheta.

"Per quel che mi riguarda, io non so a chi si riferisse il dottor Gratteri: dica a chi sta facendo riferimento. Ci aiuti a individuarli. Perchè i proclami generali non servono. Non ci dividiamo tra di noi, non dobbiamo nemmeno coprirci a vicenda, ma non dividiamoci altrimenti", ha dichiarto ai microfoni di RaiNews24 monsignor Nunzio Galantino, rispondendo al procuratore aggiunto di Reggio Calabria, Nicola Gratteri, secondo cui molti uomini di Chiesa non prendono provvedimenti concreti contro la mafia. Gratteri aveva espresso questa opinione commentando l'omaggio durante la processione a Oppido Mamertina (Reggio Calabria) rivolto alla casa di un boss della 'ndrangheta.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata