Cdr LaPresse: Nessun ricatto o comportamento discriminatorio
La Fnsi ha tratto conclusioni senza avere consultato il Comitato di redazione: un atto lesivo

Il Cdr di LaPresse rileva con dispiacere che la FNSI ha diffuso oggi un comunicato non informando il Cdr stesso, che ha appreso della nota leggendola da altre agenzie, non avendola infatti mai ricevuta. 

Con la presente il Comitato di redazione intende sottolineare di non aver mai ricevuto alcuna segnalazione da parte dei colleghi in merito a ricatti e comportamenti discriminatori, che, qualora si fossero verificati, avrebbe con forza respinto. In merito all'accordo citato nel comunicato ricordiamo che è stato firmato individualmente da tutti i redattori eccetto uno. Riteniamo quindi lesivo della dignità del Cdr che la FNSI abbia tratto conclusioni senza averci consultato. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata