Catanzaro, omicidio a Lamezia Terme: uccide fidanzata e si costituisce

Catanzaro, 31 ott. (LaPresse) - Ha ucciso la fidanzata e poi si è costituito alla polizia. E' accaduto ieri nella tarda serata a Lamezia Terme, in provincia di Catanzaro. L'uomo, un disoccupato di 29 anni, che fa lavori saltuari, ha colpito mortalmente la compagna, classe 1984, strangolandola. La vittima proprio oggi avrebbe compiuto 27 anni. L'omicida ha confessato il delitto stamattina al commissariato di Lamezia Terme, dove si è recato alle 7, accompagnato dal suo legale. Il corpo è stato trovato, a seguito della sua indicazione, in campagna in un terreno alla periferia della città. L'autore dell'omicidio ha raccontato di aver infierito sul viso della donna, sfregiandola con delle canne appuntite. L'interrogatorio dell'uomo si è concluso in serata e ora il giovane è stato portato in carcere in stato di fermo per il reato di omicidio. Il 29enne, nello spiegare i motivi che l'hanno portato al delitto, ha parlato genericamente di "dissidi" nella coppia.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata