Catania, tromba d'aria: tetti scoperchiati e alberi divelti

Catania, 5 nov. (LaPresse) - Una violenta tromba d'aria ha investito la zona fra i comuni di Catania e Aci Castello nei quartieri Ognina-Cannizzaro. Numerosi i tetti scoperchiati e gli alberi completamente sradicati, oltre alle auto con vetri rotti e carrozzeria danneggiata. In via Messina, vicino alla palestra Virgin, un impianto esterno dell'aria condizionata ha colpito in pieno un'auto che era parcheggiata.

Il maltempo ha provocato disagi anche alla circolazione ferroviaria nella Sicilia occidentale. Interrotto per un'ora il passaggio dei treni tra Cannizzaro e Catania, sulla linea Messina-Siracusa, a causa di alcuni teloni impigliati sulla linea elettrica per il forte vento. Rallentamenti nel tratto tra Letojanni e Fiumefreddo di Sicilia a causa di un problema tecnico. Il sindaco di Acireale, Roberto Barbagallo, ha disposto la chiusura di tutte le scuole per la giornata di domani, consigliando ai cittadini di evitare ogni spostamento. Analogo provvedimento era stato adottato per la giornata di oggi dal sindaco di Aci Castello, Filippo Drago.

E' di quattro feriti lievi, tutti ad Acireale, il bilancio degli interventi effettuati da personale del 118, con il coordinamento della Centrale operativa dell'azienda ospedaliera per l'emergenza 'Cannizzaro' di Catania, a seguito delle chiamate legate agli effetti del maltempo in Sicilia orientale. Si tratta di casi non gravi, tutti e quattro gestiti al pronto soccorso dell'ospedale di Acireale: tre codici verdi per ferite lacero contuse e un codice giallo per un trauma cranico. Nelle ore dell'emergenza i mezzi in dotazione al 118 sono stati interamente impegnati nelle aree più colpite di Acireale e Catania.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata