Catania, sequestrato minibunker nascosto con armi e fucili: un arresto

Catania, 18 set. (LaPresse) - Questa notte a Gravina di Catania i carabinieri, con l'aiuto di unità cinofile hanno trovato un minibunker, ricavato in un vano sottoscala, a casa di un pregiudicato catanese, con all'interno numerosi fucili e pistole. Nella notte i militari hanno perquisito diverse case a conclusione di una serie di indagini. In una delle case perquisite dai carabinieri un finto mobile fungeva da accesso a un bunker, dove il pregiudicato, 21enne, teneva diverse armi.

Le armi trovate nel bunker sono: 1 fucile automatico calibro 12 con canna mozzata e matricola abrasa, 1 fucile automatico Benelli calibro 12, 1 pistola semiautomatica calibro 8 senza matricola, 1 pistola semiautomatica Astra A-80 calibro 7,65, 1 pistola semiautomatica calibro 7,65 senza marca e matricola, 1 pistola a tamburo Beretta e circa 500 munizioni di vario calibro.

Il 21enne è stato arrestato e rinchiuso nel carcere di Piazza Lanza, con l'accusa di detenzione illegale di armi, anche clandestine e modificate, e munizioni. Le armi saranno inviate al reparto investigazioni scientifiche di Messina per verificarne l'eventuale utilizzo in pregressi episodi criminosi e stabilirne la provenienza.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata