Catania, sequestrati beni per 2 mln a esponente Santapaola-Ercolano

Catania, 8 ott. (LaPresse) - La Direzione Investigativa Antimafia di Catania sta eseguendo il decreto di sequestro beni emesso dal Tribunale di Catania nei confronti di Orazio Benedetto Cocimano, 51 anni, considerato elemento di vertice dell'organizzazione mafiosa etnea Santapaola-Ercolano. L'uomo, arrestato nel luglio 2014 dalla Squadra Mobile di Catania nell'ambito dell'operazione 'Ghost', dal 2009 ha iniziato la scalata alla gerarchia interna del sodalizio, divenendone il reggente 'militare' con il compito di detenere la cosiddetta 'cassa degli stipendi'.

Il Tribunale di Catania ha disposto il sequestro dei beni, per un valore complessivamente stimato in oltre 2 milioni di euro, consistenti in 4 società operanti nel settore dell'edilizia, autoveicoli e motoveicoli, nonché 6 tra conti correnti e depositi bancari.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata