Catania, rimborsi impropri da Provincia: indagati sei consiglieri

Catania, 3 mar. (LaPresse) - Sei consiglieri della Provincia di Catania sono indagati per truffa aggravata ai danni dello Stato in concorso con i datori di lavoro. Per la Procura Consolato Aiosa (Autonomia Sud), Gianluca Cannavò (Pdl), Sebastiano Cutuli (Gruppo Misto), Antonio Danubio (capogruppo Udc), Antonio Rizzo (Pd) e Maurizio Tagliaferro (Autonomia Sud) avrebbero ottenuto indebiti rimborsi dalla Provincia, attraverso la simulazione del rapporto di lavoro o la falsa attestazione di mansioni e retribuzioni superiori a quelle effettivamente godute. In questa modo - è l'ipotesi del procuratore Giovanni Salvi - i consiglieri avrebbero recato alla Provincia di Catania complessivamente un danno di diverse centinaia di migliaia di euro. Le indagini sono state condotte dal nucleo tributario della guardia di finanza di Catania, che ha svolto gli accertamenti necessari per provare il carattere simulato delle assunzioni e delle progressioni economiche.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata