Catania, ragazzi egiziani aggrediti da italiani: uno è grave
Fermati per il pestaggio i fratelli Giacomo e Davide Severo e Antonino Spitale

Tre ragazzini di nazionalità egiziana sono stati picchiati selvaggiamente da tre ragazzi italiani, tutti maggiorenni, che sono stati fermati e saranno interrogati dal gip. E' accaduto a San Cono, piccolo paesino in provincia di Catania. Dalla procura di Caltagirone, che indaga sull'accaduto, fanno sapere che uno dei tre minorenni ha riportato delle gravi lesioni alla testa: per questo è stato ricoverato in ospedale. Gli altri due hanno riportato lesioni di varia entità. Tutti e tre sono ospiti del centro di prima accoglienza per minori vicino al centro di San Cono.

I tre fermati per il pestaggio sono due fratelli, Giacomo Severo (classe 1984), Davide Severo (classe 1993) e Antonino Spitale (del 1998). Sono tutti ragazzi del luogo. I carabinieri di Catania fanno sapere che sono stati fermati alle 2 di notte di ieri. A loro carico ci sono le accuse di tentato omicidio, lesioni personali e porto abusivo di armi.

I motivi che hanno portato all'aggressione non sono ancora stati chiariti ma dalla procura non escludono nessuna pista, nè le motivazioni razziali nè personali. La procura è inoltre in possesso di riprese video che ora verranno analizzate. Si ricercano i complici dei tre italiani fermati, ovvero coloro che si trovavano alla guida delle vetture con le quali i tre minorenni sono stati bloccati.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata