Catania, Garante dei detenuti scende dalla Diciotti: "A bordo degrado e violazioni"
"Sicuramente parliamo di persone trattenute senza il mandato di un’autorità giudiziaria, sono 150 persone che da otto giorni vivono in un luogo inidoneo in una situazione estremamente difficile". Così Daniela De Robert, componente del Collegio del Garante dei diritti delle persone private della libertà personale, al termine dell'ispezione a bordo della nave Diciotti della Guardia costiera, ormeggiata da tre giorni al porto di Catania. "Vivono, e dormono su un ponte non ci sono docce, ci sono solo due bagni. È una situazione di estrema difficoltà gestita con grande attenzione da parte del personale di bordo", aggiunge De Robert secondo cui l’Italia rischia di essere messa in mora a livello internazionale per questa situazione.