Catania, estorsioni e traffico di droga: 35 arresti

Catania, 9 lug. (LaPresse) - La polizia di Catania sta eseguendo 35 provvedimenti restrittivi, nei confronti di altrettanti indagati, ritenuti responsabili, a vario titolo, di associazione mafiosa finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, estorsioni, intestazione fittizia di beni ed altri gravi reati. Le indagini condotte dalla squadra mobile di Catania hanno permesso di individuare una consorteria criminale, diretta promanazione della potente famiglia mafiosa catanese Santapaola-Ercolano, che aveva imposto estorsioni nei confronti di numerose attività commerciali operanti nell'area etnea. La stessa organizzazione, inoltre, gestiva un vasto traffico di sostanze stupefacenti, controllando sistematicamente le piazze di spaccio presenti nei popolari quartieri catanesi di San Cristoforo e Villaggio Sant'Agata.

I risultati dell'indagine, corroborate anche dalle dichiarazioni rese da alcuni collaboratori di giustizia, hanno consentito di disarticolare l'intera organizzazione criminale e individuare l'attuale reggente della famiglia, ritenuto il gestore della cassa degli stipendi della potente cosca catanese. Nel corso delle indagini sono stati sequestrati anche significativi quantitativi di sostanza stupefacente (cocaina e marijuana) nonché armi da guerra e relativo munizionamento. Eseguito anche un sequestro preventivo di beni, avente ad oggetto alcune società e relativi complessi aziendali, operanti nel settore edile, riconducibili all'organizzazione mafiosa, ma fittiziamente intestate a soggetti prestanome.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata