Catania, crolla palazzina: morta una donna, grave una bimba
Lo scoppio alle 2.30, forse per una fuga di gas. La Procura ha aperto un fascicolo per disastro colposo

Esplosione in una palazzina di tre piani alle 2.30 di questa notte nel centro di Catania, in via Crispi. Il bilancio è di una donna morta e quattro feriti, di cui una bimba. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, i carabinieri, la polizia e i tecnici del Comune, al lavoro tra le macerie anche con una ruspa, e i cani molecolari per fiutare l'eventuale presenza di altre vittime. La bambina, di dieci mesi, è stata ricoverata in rianimazione all'ospedale Garibaldi Nesima di Catania. La piccola, padre marocchino e madre italiana, ha riportato una frattura cranica. C'è poi un altro ferito grave, che è stato portato d'urgenza a Palermo: è rimasto ustionato ed è stato intubato. Non preoccupano, invece, le condizioni di altre due persone. La vittima è un'anziana di 84 anni che viveva al primo piano dello stabile. "Sicuramente è una bombola che ha fatto saltare tutto. Qualcuno parla di odore di gas già da prima, di questo se ne occuperà la magistratura. I soccorsi sono scattati immediatamente e devo per questo ringraziare i vigili del fuoco e non solo", ha spiegato il sindaco di Catania, Enzo Bianco. La Procura catanese ha aperto un fascicolo per disastro colposo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata