Catania, anziani maltrattati in ospizio: ai domiciliari la titolare

Catania, 11 lug. (LaPresse) - Anziani ricoverati in una struttura sanitaria della provincia di Catania in stato di abbandono, maltrattati, con gravi piaghe da decubito, malnutriti, disidratati, sporchi e privi di assistenza socio-sanitaria. E' la scoperta fatta dal Nas di Catania in una struttura privata, senza le autorizzazioni previste dalla legge e priva di figure professionali come operatori socio-assistenziali e infermieri. All'interno della residenza si trovavano otto ultra 80enni, in condizioni di salute precarie e di cui 7 non autosufficienti, di cui si occupava una sola persona tra non qualificata. I familiari pagavano una retta mensile pari a circa 800 euro. La titolare della struttura è stata posta agli arresti domiciliari.

I carabinieri, dopo che 4 anziani sono stati affidati ai familiari, 3 ai servizi sociali del Comune per la successiva sistemazione in strutture idonee ed il più è stato ricoverato presso il presidio ospedaliero Garibaldi-Centro, hanno sequestrato la residenza sociosanitaria abusiva del valore di circa 300mila euro.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata