Caso Yara, dna sui vestiti sarebbe di un italiano

Roma, 2 nov. (LaPresse) - Gli inquirenti hanno individuato il dna di un ceppo familiare maschile corrispondente al profilo genetico estratto dalle tracce sui leggins e sugli slip di Yara Gambirasio, la 13enne scomparsa a Brembate di Sopra, in provincia di Bergamo il 26 ottobre e ritrovata morta il 26 febbraio. Non si tratterebbe di un operaio del cantiere di Mapello ma, secondo indiscrezioni riferite nel corso della puntata di 'Chi l'ha visto?', si tratterebbe di un italiano. Il confronto è stato effettuato sulle migliaia di profili genetici acquisiti nel corso delle indagini.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata