Caso Sallusti, procura generale Milano dice no a grazia

Milano, 21 dic. (LaPresse) - La procura generale di Milano ha dato parere negativo alla richiesta di grazia per Alessandro Sallusti avanzata da un gruppo di parlamentari. Il procuratore generale Manlio Minale, come ha anticipato il sito de 'Il Giornale', ha risposto in maniera negativa alla richiesta che, come prevede la legge, il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano aveva avanzato sulla possibilità di concedere la grazia al giornalista condannato a 14 mesi per diffamazione e ai domiciliari da inizio dicembre. Il parere della procura generale non è vincolante perché a decidere dovrà essere il Quirinale.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata