Caso Ruby, Karima a pm: Due o tre week end ad Arcore? Non ricordo

Milano, 24 mag. (LaPresse) - È tutto un "non so" e "non ricordo" la testimonianza di Ruby, ripresa oggi dopo una maratona di quasi 6 ore dello scorso 17 maggio. Incalzata dalle domande del pm Antonio Sangermano, la giovane marocchina si trincera dietro alle defaillance della sua memoria "che può fallire" quando deve ricordare quante sere si è fermata ad Arcore a dormire. "Non ricordo date - dice - ricordo di essere rimasta a dormire ad Arcore due o tre weekend. La mia memoria può fallire". Sette giorni fa aveva parlato invece di "una sola volta". E quando il magistrato le chiede quanti soldi avesse in borsa il 1 maggio del 2010, quando era stata scippata, la ragazza risponde: "Forse avevo 5-6 mila euro in borsa il giorno del furto".

Quando il pm le fa notare che alla polizia aveva detto di avere con sé 7mila euro Ruby risponde: "Se lo dice lei". E il pm: "Cambi tono". Poi alla presidente del collegio Anna Gatto spiega di non ricordare la cifra esatta anche se ha ammette di aver portato con se tutto quel contante "perché - ha detto - non mi fidavo delle persone con cui vivevo".

Ruby parla anche di Michelle Conceicao, la brasiliana che si precipita in questura la notte tra il 27 e il 28 maggio 2010 quando la giovane marocchina viene fermata per un furto, e che avvisa Silvio Berlusconi telefonando sul suo cellulare privato. Il 27 aprile 2010 Conceicao sul suo telefono aveva salvato il nome di Ruby con l'appellativo di "troia". "Lei ha idea del perché lo avesse fatto?", le chiede il pm. E lei: "Non so, deve chiederlo alla Conceicao". Il pm Antonio Sangermano le ha anche chiesto se avesse mai frequentato Minetti fuori da Arcore e lei, dopo una lunga pausa, ha risposto di "no".

"Non ho mai detto a Caterina Pasquino di aver fatto senso con Berlusconi". Ne è certa Ruby, che in un passaggio del controesame da parte del pm Antonio Sangermano, ha smentito categoricamente le parole della sua ex coinquilina, con cui divideva un appartamento in via Settala a Milano, che aveva detto ai magistrati che Ruby le aveva raccontato di rapporti intimi tra lei e il premier. Sono molte le dimenticanze della giovane marocchina, che tra le altre cose ha riferito in aula di non ricordare di aver mai dormito ad Arcore senza che ci fossero altri ospiti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata