Caso Ruby bis, Mora: Soddisfatto della sentenza, non mi pento

Milano, 13 nov. (LaPresse) - "Sono soddisfatto della sentenza. Sono emozionato, perché se fossi finito carcere si nuovo il mio fisico non avrebbe potuto reggere". Lo ha detto Lele Mora, condannato in appello a 6 anni e 1 mese per la vicenda Ruby bis, dopo la lettura della sentenza da parte dei giudici della terza corte d'appello di Milano.

"Ho già pagato - ha aggiunto Mora - perché sono finito in carcere in isolamento per 14 mesi, trattato peggio di un terrorista". "Non mi pento di quello che ho fatto - ha aggiunto Mora - perché se uno si pente non è uomo".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata