Caso Rosboch, Sofia: Non pensavo Gabriele fosse un assassino
L'ex fidanzata a Pomeriggio 5: Era molto geloso e mi faceva le scenate

"Era molto geloso e mi faceva le scenate. Temeva che lo tradissi e andava in discoteca solo con i suoi amici. Lui andava a divertirsi e io a casa ad aspettarlo. Non pensavo fosse così, non pensavo fosse un assassino". Lo ha detto a Pomeriggio 5 di Barbara D'Urso, su Canale 5, Sofia Sabhou, la ex fidanzata di origine marocchina di Gabriele Defilippi, accusato dell'omicidio dell'insegnante di Castallamonte (Torino) Gloria Rosboch insieme all'amante Roberto Obert e alla madre Caterina Abbattista. Su richiesta della conduttrice la ragazza ha ammesso che Gabriele non voleva che gli altri la guardassero. La giovane ha mostrato anche il contenuto di alcuni messaggi scambiati col ragazzo rievocandone il contenuto: "Mi ricordo di quando mi scrisse di aver vinto mille euro al gratta e vinci. Era felicissimo, mi aveva detto che aveva giocato e vinto". Il messaggio risale al giorno in cui Gabriele aveva ricevuto i soldi, 187mila euro, da Gloria Rosboch.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata