Caso Rosboch, fratellino accusa Gabriele Defilippi e difende madre
“Io questa la faccio sparire”, la frase che Defilippi avrebbe detto al 13enne

“Sembrano tutti molti provati i protagonisti di questa vicenda, ma i più provati di tutti sono i genitori della professoressa”. Queste le parole a 'La vita in diretta' su Rai 1 di Stefano Caniglia, avvocato della famiglia di Gloria Rosboch, l'insegnante di Castellamonte (Torino) per il cui omicidio sono accusati l'ex alunno Gabriele Defilippi, il suo amante Roberto Obert e la madre Caterina Abbattista. Oggi si è tenuto a Ivrea l'interrogatorio superprotetto di 4 ore di Claudio, fratellastro minore di Gabriele Defilippi. Il ragazzo, 13enne, è stato sentito nel corso di un incidente probatorio alla presenza della madre e di Gabriele, senza poterli però vedere per non esserne influenzato. Abbattista poteva invece vederlo attraverso un vetro. Claudio, che secondo quanto riferito ha seguito tutta la vicenda attraverso giornali, Internet e trasmissioni televisive, avrebbe detto al procuratore di Ivrea di non voler accusare la mamma, come invece riportato dai media.

Claudio, che è stato affidato al padre, ha accusato Gabriele e difeso la madre e ha chiesto di poterla abbracciare. Ha anche chiesto di salutare il fratello. “Io questa la faccio sparire”, è la frase che Gabriele avrebbe detto al fratellino dopo aver ricevuto una lettera dell'avvocato di Gloria in merito ai 187mila euro presi con l'inganno da Gabriele alla professoressa, con l'illusione di una vita insieme in Costa azzurra. Il fratello minore avrebbe inoltre detto di aver visto Gabriele dare a Obert una borsa con del denaro e una pistola. Ha invece parlato di un'estraneità della madre.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata