Caso Ragusa, Logli portato dai carabinieri nel carcere di Pisa

Milano, 10 lug. (LaPresse) - Dopo la sentenza della Corte di Cassazione, che ha confermato la condanna a 20 anni di reclusione per Antonio Logli per l'omicidio della moglie Roberta Ragusa, i carabinieri lo hanno prelevato dal B&B di Pisa in cui ha atteso il verdetto insieme alla compagna Sara e alla figlia 18ene Alessia e lo hanno accompagnato nel carcere Don Bosco. Logli, che ha anche un figlio di 22 anni, Daniele, è stato condannato per omicidio volontario e soppressione di cadavere, dopo la scomparsa della moglie avvenuta 7 anni fa. Dopo u primo proscioglimento da parte del gip, poi annullato in Cassazione, Logli era stato condannato sia in primo che secondo grado.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata