Caso Melania Rea, amico di Parolisi: Credo alla sua innocenza
L'uomo è stato condannato a 20 anni per l'omicidio della moglie

"Era un ragazzo semplice, da bambini eravamo sempre insieme. Era una persona normalissima e con Melania stava bene, niente faceva pensare una fine del genere. E comunque io ancora credo alla sua innocenza, non c'è nessuna prova certa". Queste le parole a Pomeriggio 5 di Antonio, un amico di Salvatore Parolisi, condannato a 20 anni per l'omicidio della moglie Melania Rea, 29enne uccisa con oltre 30 coltellate il 18 aprile del 2011. "Ha una figlia piccolina che non si è mai potuto godere ed è questo che mi fa più male", racconta Antonio.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata