Caso Cucchi, sorella: Processo a Stefano e alla mia famiglia

Roma, 6 giu. (LaPresse) - "E' stato un processo a Stefano, a me e alla nostra famiglia". Così Ilaria Cucchi, sorella del geometra romano di 31 anni che, insieme al senatore Luigi Manconi, ha indetto una conferenza stampa in senato all'indomani della sentenza sulla morte del ragazzo che ha condannato sei medici per omicidio colposo e assolto i tre infermieri e i tre agenti della polizia penitenziaria. "A volte - dice Ilaria accompagnata dal suo avvocato e dai suoi genitori mi chiedo se ho fatto bene a fare tutto questo. Volevamo un processo e dare giustiuzia, invece hanno fatto un processo a lui, alla nostra famiglia, ai nostri rapporti, alle sue scelte e alla sua magrezza".

"I medici hanno lasciato morire Stefano tra atroci dolori - ha detto ancora - e sono indegni di indossare un camice - ha detto la donna - non devono sentirsi sollevati dalla pena lieve. Lo hanno visto come un tossico, avrebbero potuto salvarlo ma si sono voltati dall'altra parte".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata