Caso Claps, nuovo legale di Restivo: Faremo appello contro condanna

Potenza, 18 feb. (LaPresse) - Nuova linea difensiva nel caso Claps da parte di Restivo, accusato dell'omicidio della giovane studentessa potentina Elisa Claps. "Danilo Restivo deve partecipare al processo, farsi sentire e dire la sua verità sui fatti". Lo ha detto in un'intervista al Tgr della Basilicata, l'avvocato Alfredo Bargi, nuovo legale del 39enne potentino condannato in primo grado a 30 anni di carcere per l'omicidio della Claps. Bargi ha anche annunciato che nei prossimi giorni impugnerà l'atto di condanna emesso, lo scorso novembre, nel rito abbreviato, dal gup di Salerno Elisabetta Boccassini e che chiederà che Restivo "presti il consenso per venire in Italia per difendersi". L'uomo, accusato dell'uccisione di Elisa nel 1993, è detenuto in Inghilterra con l'ergastolo per l'omicidio di una sua vicina di casa, la sarta Heather Barnett, avvenuto nel 2002. A gennaio la magistratura di Londra ha aggiornato a giugno l'udienza per decidere sulla sua estradizione. Nel procedimento di primo grado in Italia Restivo decise di non partecipare alle udienze in videoconferenza. Ora Bargi, che ha sostituito nella difesa Mario Marinelli, sceglie una nuova strategia difensiva: "Io credo - ha detto l'avvocato Bargi - che Restivo debba partecipare al processo d'appello e debba essere sentito. Ci sono nuovi aspetti da approfondire: è un processo ancora aperto e Restivo deve partecipare".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata