Caso Ancona, amica di Antonio: Forse spinto, lei doveva fermarlo

Milano, 13 nov. (LaPresse) - 'Pomeriggio 5' ha intervistato, tutelandone l'identità, un'amica di Antonio Tagliata, in carcere per l'omicidio del padre della fidanzata. "Sembravano tranquilli. Antonio dava quello che poteva agli altri, è un ragazzo fantastico. Da quando si era fidanzato si faceva vedere meno in giro, perché erano entrambi gelosi. Prima usciva tutti i pomeriggi. Se ha fatto quel che ha fatto è stato spinto da lei o dalla loro relazione. Ma l'unica verità la sanno loro. Lei, però, doveva bloccarlo. Era lei che doveva proteggere i suoi genitori".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata