Caserta, riciclaggio beni per 130 milioni

Caserta, 4 ott. (LaPresse) - La compagnia della Guardia di Finanza di Mondragone sta eseguendo, dalle prime ore dell'alba, 25 ordini di custodia cautelare nelle province di Napoli, Avellino e Caserta nonché il sequestro di beni, dislocati nelle regioni Lazio, Campania e Molise, per un valore complessivo di circa 130 milioni di euro, tra società, conti correnti bancari, immobili e mobili. Gli indagati dovranno rispondere tutti del reato di associazione per delinquere finalizzata, tra l'altro, ai delitti di riciclaggio e reimpiego di denaro, corruzione, bancarotta fraudolenta nonché emissione di fatture per operazioni inesistenti. Le indagini hanno permesso di appurare un complesso sistema di società, il cui scopo era quello di occultare l'ingente patrimonio illecitamente accumulato dalle locali consorterie criminali per poi riciclarlo, al fine di eludere l'applicazione di misure di prevenzione patrimoniali.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata