Caserta, estorsione su manifesti elettorali

Caserta, 3 ott. (LaPresse) - E' in corso un'operazione della Mobile di Caserta finalizzata alla esecuzione di 10 ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dal gip di Napoli per estorsione aggravata dal metodo mafioso, nei confronti di altrettanti esponenti di vertice dei clan Belforte e Piccolo di Marcianise (Ce). Le indagini hanno svelato le diffuse e capillari attività estorsive perpetrate da esponenti dei due clan, in passato protagonisti di una sanguinosa faida, che pretendevano il pagamento del pizzo anche sull'attività di affissione dei manifesti elettorali dei candidati della provincia di Caserta, in occasione delle consultazioni regionali e provinciali della primavera 2010. Tra le vittime anche i gestori di due caseifici, da anni vessati dalle pretese dei due clan.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata