Caserta, banda di ucraini imponeva il pizzo ai concittadini, arrestati

Caserta, 25 mar. (LaPresse) - E' in corso un'operazione della mobile di Caserta finalizzata alla esecuzione di decreti di fermo nei confronti di alcuni stranieri di nazionalità ucraina che "imponevano il pizzo" a loro connazionali. Le indagini hanno svelato una serie di violenze, minacce e vessazioni consumate da alcuni immigrati ucraini, clandestini e senza fissa dimora, in danno di loro connazionali, muniti di regolari permessi di soggiorno, titolari di una rivendita di generi alimentari, a cui avevano imposto il pagamento di almeno 100 euro al mese, pretendendo anche la consegna di merci che non pagavano. Una delle vittime era stata sequestrata e, condotta in aperta campagna, picchiata selvaggiamente con mazze da baseball.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata