Caserta, appalti e camorra: dieci ordinanze di custodia cautelare
Coinvolto ex sindaco del comune di San Felice a Cancello

Dalle prime ore della mattina i Carabinieri del comando provinciale di Caserta hanno notificato dieci misure cautelari, arresti in carcere, domiciliari e divieti di dimora in Campania, a dieci indagati nelle province di Caserta, Benevento, Catania e Terni. Tra di loro l’ex sindaco del comune casertano di San Felice a Cancello e ex consigliere presso la Regione Campania, Pasquale De Lucia, Rita Emilia Nadia Di Giunta, ex presidente ed ad della Società “Terra di Lavoro spa”, nonché  Antonio Zafaria, fratello del noto boss Michele.

Sono ritenuti responsabili di concorso esterno in associazione di tipo mafioso, associazione per delinquere finalizzata alla corruzione per un atto contrario ai doveri d’ufficio e rivelazione ed utilizzazione di segreti di ufficio, con l’utilizzo del metodo mafioso.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata