Caserta, 64enne sequestrata per due giorni da ex amante
La donna è stata salvata dai carabinieri che hanno arrestato un uomo di 57 anni

Rinchiusa per due giorni dal suo ex amante che le ha procurato numerose ferite sulla schiena. Una donna di 64 anni di Maddaloni (Caserta), scomparsa il 24 agosto dalla sua abitazione, è stata trovata ieri nell'appartamento di Mostafa Siad, 57 anni, con cui la 64enne scomparsa, aveva, in passato, intrattenuto una relazione. La scomparsa della donna era stata immediatamente denunciata dalla figlia di 41 anni. I carabinieri del Comando Stazione di San felice a Cancello hanno fatto irruzione nel monolocale che si trova in San Felice a Cancello alla Piazzetta Trotti dove, dopo aver invano tentato di farsi aprire la porta, e hanno trovato la donna costretta a stare seduta in un angolo, con il Siad che, in piedi, la controllava a vista. La vittima, visibilmente scossa, mostrava anche delle macchie di sangue sulla schiena.  Alla vista dei militari dell'Arma l'uomo si è scagliato contro di loro venendo, con non poche difficoltà, bloccato ed arrestato.  Visitata dal personale del 118, intervenuto sul posto, sulla 64enne sono state trovate escoriazioni multiple alla zona dorsale. L'arrestato, che dovrà rispondere del reato di sequestro di persona e lesioni personali, è stato associato presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere (Ce).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata