Casamonica, al Quadraro la demolizione delle ville abusive

(LaPresse) Via del Quadraro, periferia a est di Roma, zona considerata roccaforte della famiglia Casamonica: è iniziata la demolizione delle ville abusive sgomberate dalla polizia locale. Estorsione, spaccio, corruzione, racket, riciclaggio di denaro, prostituzione, appalti, usura, scommesse sportive, furto, rapina, gioco d'azzardo e omicidio: sono queste le 'attività' del clan i cui primi esponenti arrivarono nella capitale dal Molise e dall'Abruzzo alla fine degli Anni Cinquanta. Da decenni, a Roma, si sono stanziati nelle periferia Sud-Est: Romanina, Anagnina, Porta Furba, Tuscolano, Spinaceto e più giù, verso sud, fino ad arrivare a Frascati e Monte Compatri.