Carta d'identità, tornano le diciture "madre" e "padre"

Niente più "genitori". Da oggi sulle carte di identità dei minorenni tornano le diciture "madre" e "padre". È stato infatti pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto voluto dal ministro dell'Interno Salvini che va a modificare il testo di quello del dicembre 2015. Il vicepremier aveva annunciato il provvedimento lo scorso novembre, incassando però il no dei Cinque Stelle e del Garante della privacy, che aveva motivato la bocciatura parlando di "intenti discriminatori". Ora il richiamo esplicito ai ruoli paterno e materno rende di fatto esclusi i genitori dello stesso sesso.