Carabiniere ucciso a Roma, il sindaco di Somma Vesuviana: "Intitoleremo una strada a Mario Cerciello Rega"

"Il mio comune si costituirà parte civile e starà attento a ciò che accade nella fase processuale". Lo dice Salvatore Di Sarno, sindaco di Somma Vesuviana. Nel paese del napoletano si celebrano i funerali di Mario Cerciello Rega, il carabiniere ucciso a Roma con 11 coltellate. "Dedicheremo una strada a Mario", annuncia il primo cittadino, che descrive l'agente deceduto in servizio come "una persona sempre vicino agli ultimi".