Capodanno, i consigli della Polizia per l'uso dei fuochi d'artificio
I ragazzi tra gli 11 e i 14 anni sono i più colpiti dalle esplosioni e gli organi più interessati sono mani e occhi

In vista dei tradizionali festeggiamenti di Capodanno sale l'attenzione verso i rischi per l'uso di fuochi d'artificio. I fuochi artificiali caratterizzano ancora il passaggio tra nuovo e vecchio anno in molte città. "Ormai - spiega la polizia di Stato - da diverso tempo, grazie ad una maggiore coscienza dei rischi connessi all'utilizzo di fuochi vietati, diminuisce il numero dei feriti che allo scadere della mezzanotte incominciano a presentarsi nei pronto soccorso di tutto il Paese".

Malgrado la diminuzione dei feriti dello scorso anno rispetto agli anni precedenti è bene, per evitare rischi, tenere a mente i consigli della Polizia nella manipolazione di giochi pirotecnici. I ragazzi tra gli 11 e i 14 anni sono i più colpiti dalle esplosioni e gli organi più interessati sono mani e occhi. Molti incidenti avvengono il "giorno dopo" a causa dei botti inesplosi che si trovano per strada. Nei giorni che precedono le festività natalizie e i festeggiamenti di fine anno le forze dell'ordine sono impegnate a controllare e a sequestrare il materiale pericoloso e non conforme alla normativa europea.

Nell'attività di contrasto la sola Polizia di Stato ha sequestrato oltre 2.800 proiettili, più di 2 mila chili di prodotti esplodenti classificati, 2.300 chili di giochi pirotecnici marcati Comunità europea e oltre 11 mila pezzi, non pesati per la difficoltà e la pericolosità di manipolazione degli stessi. Gli operatori di Polizia amministrativa hanno anche sequestrato quasi 2.600 chili di polvere da sparo. Le ultime operazioni in ordine di tempo sono avvenute a Pavia con 55 chili di fuochi rinvenuti, e a Taranto con 59 chili. "In totale - sottolinea la Polizia - sono state denunciate 104 persone da tutte le forze di Polizia (52 dalla Polizia di Stato). Per affrontare con serenità il passaggio al nuovo anno potete consultare i pareri del medico, i suggerimenti degli artificieri e i consigli dei cinofili della Polizia per i nostri amici a 4 zampe".

Queste le raccomandazioni:

1) Non usare fuochi d'artificio proibiti. Acquistare solo quelli consentiti e lasciarli sempre accendere da un adulto

2) Se un fuoco d'artificio non si accende subito non ritentare, ma seguire le istruzioni in etichetta in caso di mancato funzionamento. Se queste non sono presenti o non sono leggibili, avvisare le forze di polizia che intervengono con l'ausilio di personale specializzato

3) Usare i fuochi d'artificio all'aperto, lontano dalle persone e da materiale infiammabile

4) Ripararsi in un posto sicuro quando qualcuno usa i fuochi d'artificio

5) Non raccogliere i fuochi non esplosi che trovi per la strada, sono pericolosissimi.

L'uso improprio dei fuochi d'artificio, di qualunque tipo, può comportare gravi conseguenze: ustioni, la perdita dell'uso delle dita, delle mani, della vista, e andare incontro anche a lesioni più gravi.

Fontane, trottole, fumogeni, petardini, miccette e girelline - Allontanarsi quando la miccia è stata accesa

Bottigliette a strappo, pistole a strappo, snappers - Non mirare mai contro le persone

Candeline o stelline - Si possono usare anche in casa ma vanno tenute lontano dai vestiti, dalle tende, dai divani e da tutti gli oggetti infiammabili. Attenzione alle persone accanto: una scintilla potrebbe colpire negli occhi o sulla pelle causando gravi ustioni.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata