Capodanno, a Lucca 38enne perde l'avanpiede per i botti

Roma, 1 gen. (LaPresse) - A Porcari, in provincia di Lucca, un uomo di 38 anni intento ad accendere fuochi d'artificio in concomitanza della mezzanotte, a seguito dell'esplosione improvvisa di un ordigno, ha subìto l'amputazione traumatica dell'avampiede sinistro con una prognosi di 60 giorni e trasferimento presso l'Ospedale Cisanello di Pisa.

In città a Lucca, invece, un uomo di 34 anni, mentre accendeva fuochi pirotecnici in un uliveto di proprietà, è stato accidentalmente colpito alla fronte riportando un trauma cranico commotivo con microfratture e prognosi riservata.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata