Caos Ryanair, altri 1800 voli cancellati fino a marzo 2018
In Italia toccate Roma, Pisa, Trapani, Palermo, Parma, Genova e Venezia

Non sono bastati i tagli di 2000 voli fino al 28 ottobre: Ryanair ha deciso di far volare 25 aerei in meno, dei 400 che compongono la sua flotta, da novembre 2017 a marzo 2018. Nello specifico sono sospesi per cinque mesi 1800 voli, 34 tratte elencate qui, un file dove la compagnia low cost risponde a una serie di domande frequenti. Su questi voli sono prenotati al momento meno di 400mila posti. Da aprile 2018 a volare saranno invece dieci aeroplani in meno su 445. "Per il restante 99% dei clienti Ryanair che non sono interessati da queste cancellazioni di voli e da questi cambi di programma - si legge in una nota - questo tasso di crescita più lento significa che da oggi non c'è rischio di ulteriori cancellazioni di voli collegate ai turni". 

Tra le 34 tratte ce ne sono anche sette che toccano aeroporti italiani:

Bucarest – Palermo

Amburgo – Venezia

Sofia – Venezia

Sofia – Pisa

Trapani – Genova

Trapani – Parma

Trapani – Roma

 

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata