Candidato morto nel reggino, unica ambulanza disponibile era a 20 km

Reggio Calabria, 1 mag. (LaPresse) - E' polemica nel reggino sui tempi dei soccorsi al candidato sindaco di Rizziconi (Reggio Calabria), Raffaele Anastasi, morto per un malore. Al 118 di Reggio Calabria era arrivata la richiesta di soccorso poco dopo le venti. L'unica ambulanza disponibile in quel momento, spiegano i sanitari, era quella di Oppido Marmetina, distante poco meno di venti chilometri da Rizziconi. Inviata sul posto, non ha fatto in tempo ad arrivare, perché, per accelerare i tempi, da Rizziconi era stata chiamata una ambulanza privata. Dal 118 perciò è stata richiamata l'ambulanza ed è stato chiamato il pronto soccorso di Polistena per avvisare che Anastasi sarebbe arrivato a bordo di un mezzo privato. In tutta la piana, spiegano i sanitari, dopo le 20 sono disponibili solo tre ambulanze: una a Polistena, una a Gioia Tauro e la terza a Oppido Marmetina. Le prime due erano impegnate. Una quarta, quella di Palmi, che alle 20 interrompe in genere il servizio, era comunque ancora attiva per terminare un soccorso nella quale era impegnata.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata