Campobasso, blitz dei Nas in zuccherificio: sequestrati 10mila quintali

Campobasso, 13 nov. (LaPresse) - Diecimila quintali di zucchero sono stati sequestrati dai carabinieri del Nas di Campobasso, nell'ambito di mirati controlli volti a verificare il rispetto delle norme vigenti in materia di igiene e sicurezza degli alimenti. Nel mirino un'industria di produzione e confezionamento di zucchero, dove sono state riscontrate gravissime carenze igienico-sanitarie della struttura e dei macchinari, con conseguente contaminazione del prodotto già pronto per essere commercializzato.

I locali di stoccaggio dei prodotti alimentari erano sporchi e infestati da insetti e escrementi d'animali, mentre le attrezzature delle linee di produzione si rivelavano obsolete ed arrugginite. I militari hanno quindi proceduto al sequestro penale dei locali, che si sviluppano su un'area di circa 30mila metri quadrati, e delle attrezzature utilizzate lungo le due linee di produzione, per un valore commerciale di circa 1,2 milioni di euro, nonchè dei prodotti alimentari per circa 100mila euro.

L'intervento ha consentito di evitare l'immissione in commercio di quasi 10mila quintali di zucchero già confezionato, potenzialmente pericoloso per la salute pubblica. Il titolare dell'attività è stato denunciato alla Procura della Repubblica presso il tribunale di Larino (Campobasso), poiché ritenuto responsabile di frode in commercio e di aver mantenuto alimenti in cattivo stato di conservazione e nei suoi confronti sono state contestate violazioni amministrative per 15mila euro.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata