Camorra, Borrelli: Iovine?Potrebbe essere collaborazione straordinaria

Roma, 18 giu. (LaPresse) - "Sicuramente per quello che era lo status di Iovine, ci sono potenzialità in questa sua collaborazione che sono difficilmente ripetibili. Iovine era uno dei quattro capi dei Casalesi, quindi potenzialmente dovrebbe essere a conoscenza di tutti i segreti dell'organizzazione criminale". Lo ha detto questa mattina a Coffee Break il sostituto procuratore antimafia di Napoli Giuseppe Borrelli, in merito alla possibile collaborazione con la giustizia del boss dei Casalesi Antonio Iovine.

"Ovviamente le collaborazioni, vanno valutate per quanto riguarda la loro qualità alla fine non all'inizio. Stiamo raccogliendo queste dichiarazioni - ha proseguito il sostituto procuratore antimafia di Napoli Borrelli - e ci riserviamo poi di vagliarle". "Solo dopo quest'operazione potremo esprimere un giudizio su quella che è una collaborazione potenzialmente straordinaria e - conclude - la collaborazione di Iovine permetterà di ricostruire quello che è avvenuto nella Regione Campania e nella Provincia di Caserta negli ultimi vent'anni".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata