Camorra, blitz anti-spaccio nel rione Traiano: 86 arresti
Cocaina, hashish e marijuana venivano venduti all'interno di bunker videosorvegliati

Maxi operazione da parte dei carabinieri del nucleo investigativo di Napoli, coordinati dalla locale Direzione Distrettuale Antimafia, che stanno eseguendo un'ordinanza di custodia cautelare a carico di 86 persone ritenute responsabili di associazione finalizzata al traffico e di spaccio al dettaglio di sostanze stupefacenti aggravati dal metodo mafioso.
Espugnata nel Rione Traiano la roccaforte del clan 'Puccinelli', dove interi nuclei familiari erano impegnati per confezionare e vendere dosi di cocaina, hashish e marijuana, all'interno di bunker videosorvegliati e blindati realizzati abusivamente nei sottoscala di case popolari.

'Piazze di Spaccio' a cielo aperto controllate da giovani 'vedette' incappucciate e armate, pronte ad allertare gli 'spacciatori turnisti' dell'arrivo dei carabinieri con parole in codice urlate dai tetti dei palazzi. Vie di accesso al rione presidiate da veri e propri 'Check Point' per individuare e guidare gli acquirenti alla più vicina piazza di spaccio. Azzerata un'organizzazione criminale che, nel tempo, si era resa protagonista di svariate azioni di fuoco per mantenere il monopolio del narcotraffico nell'area flegrea.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata