Caltanissetta: appalti truccati e mafia, nel video l'aggressione per un posto di lavoro
Avrebbero condizionato appalti pubblici legati a rifiuti ed edilizia. Sono 16 le persone arrestate questa mattina dai carabinieri di Caltanissetta nell'ambito dell'inchiesta "Pandora": scoperto un comitato d'affari interno al comune di San Cataldo con funzionari pubblici e imprenditori al servizio dei boss. In manette anche un carabiniere, accusato di essere una talpa che passava informazioni riservate all'organizzazioni criminale. I capimafia erano riusciti a imporre alla cooperativa 'Geo Agriturismo' di San Cataldo, che si occupava del servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani, la continua assunzione di soggetti organici o contigui alla famiglia mafiosa che spesso percepivano lo stipendio senza svolgere alcuna attività lavorativa. Nelle immagini fornite dai carabinieri si vede l'aggressione a un imprenditore per imporre un'assunzione.