Calabria, salvata la bimba Chiara travolta dal torrente. Il soccorritore: "Ce la farai piccola"
La bimba di 9 anni trovata dopo la piena. Accanto a lei il cadavere di una persona: forse è uno dei suoi genitori. La commovente foto del medico su Facebook

"Ce la farai, piccola". Lo scrive su Facebook e lo spera Pasquale Gagliardi, il medico soccorritore che ha assistito Chiara, la bimba di 9 anni ritrovata dopo essere stata travolta dalla piena del torrente Raganello a Civita di Castrovillari, nel parco nazionale del Pollino, in Calabria. Accanto a lei, un cadavre: probabilmente si tratta di uno dei suoi genitori. Sul social network, Gagliardi ha postato una foto della manina della bambina sulla sua spalla con il messaggio: "Da oggi questa è la foto della mia vita, ma della sua vita...grazie Dio...qui la mia trattativa con te è andata a buon fine!!!".

Chiara, subito ricoverata per ipotermia all'ospedale di Cosenza, è stata trasferita poi in terapia intensiva pediatrica all'ospedale Gemelli di Roma, intubata, ventilata e in sedazione profonda. 

Gagliardi, il dirigente medico dell'elisoccorso regionale Calabria, ha postato anche un'altra foto in cui stringe la manina della bimba e la incoraggia: "Ce la farai piccola"

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata