Calabria, salvi i quattro speleologi intrappolatio nell'Abisso del Bifurto
Calabria, salvi i quattro speleologi intrappolatio nell'Abisso del Bifurto

Erano stati sorpresi da un'onda di piena improvvisa. Un quinto è riuscito a uscire e a dare l'allarme. Perfettamente riuscita, in poche ore, l'operazione di soccorso

 

Sono stati tratti tutti in salvo i quattro speleologi rimasti bloccati questo pomeriggio in una grotta nell'Abisso del Bifurto, a Cerchiara di Calabria (Cosenza). L'operazione è durata 4 ore, con l'impiego di circa 40 uomini del Soccorso alpino e speleologico che hanno raggiunto e recuperato i quattro, tutti in buone condizioni.

I quattro erano rimasti intrappolati nelle viscere della terra a causa di un'onda di piena improvvisa. Un quinto membro del gruppo era riuscito a uscire pochi istanti prima dell'onda, dando l'allarme poco dopo le 16.30. Sul posto sono accorse diverse squadre del Soccorso Alpino e Speleologico e, successivamente, sono arrivate  altre unità del Cnsas specializzate in operazioni speleologiche e speleosubacquee. I quattro speleologi erano riusciti comunque a ripararsi in un ramo secondario dell'abisso ed erano in buone condizioni di salute. Poi è partita l'operazione di soccorso vera e propria che, in poche ore, ha dato risultati positivi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata