Cagliari, si suicida bidella accusata di pedofilia: "Sono innocente"
Due anni fa la denuncia di molestie sessuali nei confronti di una bambina di 4 anni

Non ha retto la notizia che le indagini per molestie sessuali a suo carico sarebbero continuate. Per questo una donna, nel cagliaritano, si è tolta la vita. Aveva 64 anni e per 40 aveva lavorato nelle scuole materne di Sestu come bidella. Poi, poco prima della pensione, arriva l'accusa di molestie sessuali nei confronti di un'alunna di 4 anni.

Il suicidio sembra coincidere con l'arrivo della notifica della Procura di Cagliari di conclusione delle indagini aperte due anni fa, che avrebbe probabilmente portato a una richiesta di rinvio a giudizio del pm. A quel punto la donna si sarebbe resa conto di non riuscire a sopportare ancora e si è tolta la vita, lasciando un biglietto: "Sono innocente".


 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata