Busta esplosiva alla sede torinese del quotidiano La Stampa

Roma, 9 apr. (LaPresse) - Un ordigno esplosivo cotenuto in una busta è stato recapitato stamane alla redazione torinese de La Stampa. È stato un dipendente dell'Editrice ad aprire la busta, di cartone e plastica all'interno, formato A4. Sul posto sono intervenuti gli artificieri dei carabinieri e la digos. L'ordigno era composto da un eplosivo al quale erano collegati dei fili che però non erano attaccati alla pila. A meno che i due fili non fossero collegati da chi lo apriva, l'ordigno non poteva esplodere. Non è chiaro se fossero stati staccati volutamente o se si fossero staccati durante il trasporto. L'ordigno era inserito nel contenitore di plastica di un cd, rivestito da un fazzolettone. Finora non c'è stata alcuna rivendicazione. Sulla matrice del gesto gli inquirenti non escludono alcuna ipotesi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata