Brindisi, due arresti per truffa da 21 milioni nel settore aerospazio

Brindisi, 3 feb. (LaPresse) - La gdf di Brindisi ha scoperto una imponente truffa ai danni dello Stato che ha comportato l'indebito utilizzo di agevolazioni finanziarie e l'illecita percezione di contributi pubblici da parte di imprese del luogo operanti nel settore aerospaziale. Dalle prime ore di oggi sono in corso gli arresti di due noti imprenditori ed il sequestro preventivo per complessivi 21 milioni di euro di beni mobili, immobili ed aziende tra cui una con quote di partecipazione nella locale squadra di basket militante nel campionato nazionale di Lega 2.

Le indagini, cha hanno tratto origine dall'attività di monitoraggio delle iniziative imprenditoriali destinatarie di contributi pubblici nazionali e comunitari localizzate nel distretto aerospaziale di Brindisi, hanno consentito di accertare l'indebito utilizzo di agevolazioni finanziarie, nonché l'indebita percezione di contributi pubblici finalizzato alla progettazione e realizzazione di un sistema integrato di sorveglianza. In particolare sono stati sequestrati: 4 capannoni industriali e 4 abitazioni; terreni dell'estensione complessiva di 7 ettari; 13 veicoli fra cui alcune autovetture di grossa cilindrata; disponibilità finanziarie presenti su numerosi conti correnti e quote societarie, tra le quali quelle di partecipazione nella locale squadra di basket militante nel campionato nazionale di Lega 2. Il un valore complessivo è di 21 milioni di euro.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata