Brindisi, corruzione e truffa: arrestati cinque uomini della forestale e un imprenditore

Brindisi, 9 nov. (LaPresse) - Sono cinque appartenenti al corpo forestale dello Stato e un imprenditore gli arrestati a Brindisi in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare eseguita dai carabinieri. I reati contestati sono corruzione per atti contrari ai doveri di ufficio e rivelazione di segreto di ufficio, nonchè concorso in abbandono incontrollato di rifiuti, peculato, falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale, abuso d'ufficio e truffa aggravata ai danni dello Stato.

Le indagini sono state condotte dai militari dell'Arma, coordinati dal pm Milto Stefano De Nozza. Il provvedimento restrittivo è stato disposto dal gip Paola Liaci.

In due sono finiti in carcere, gli altri quattro sono invece agli arresti domiciliari. I fermati sarebbero forestali graduati in servizio nella stazione di Brindisi e un imprenditore edile del posto. Maggiori dettagli verranno dati nella conferenza stampa prevista per questa mattina alle 10,15 presso la procura di Brindisi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata