Brindisi, condanna da 5mila euro per maestra e asilo: bimbo perse dito

Bari, 17 set. (LaPresse) - A distanza di nove anni è arrivata la sentenza del tribunale civile di Brindisi emessa dal giudice onorario Simone Coppola che ha condannato la scuola materna di Cellino San Marco, in provincia di Brindisi, e l'insegnante a pagare 4600 euro al padre del bambino che perse l'ultima falange del mignolo destro schiacciata nella porta dell'asilo. Il bimbo aveva 3 anni, aveva le manine poggiate sullo stipite della porta dell'aula quando altri allievi la chiusero con forza.

Subito dopo l'incidente venne accompagnato a casa, il padre lo portò immediatamente all'ospedale di Campi Salentina, nel leccese, poi tornò indietro a recuperare la falange per portarla all'ospedale Vito Fazzi di Lecce, dove il piccolo nel frattempo era stato trasferito.

Il processo ha dimostrato la responsabilità dell'insegnante e dell'asilo colpevoli di non aver vigilato adeguatamente sull'incolumità del bimbo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata