Brescia, speleologa ferita a gamba resta bloccata in grotta

Brescia, 14 nov. (LaPresse) - Una speleologa è rimasta bloccata in una grotta a Serle, nel bresciano, dove ieri si è recata per effettuare un'esplorazione. La donna è caduta, mentre era nella grotta, a 250 metri sotto terra, e si è fratturata una gamba. Uno speleologo, che era con lei, è riuscito a risalire in superficie e a chiamare i soccorsi attorno alle 17.30 di ieri. Sul posto sono intervenuti gli operatori del 118 di Brescia, il soccorso alpino e i vigili del fuoco che stanno operando da ore per riuscire a portare fuori in barella la donna, che non riesce a muoversi. Le operazioni ancora in corso, a quanto appreso dai vigili del fuoco di Brescia, sono particolarmente complesse, data la difficoltà che presentano le numerose strettoie. L'intervento dei soccorritori proseguirà tutta la notte, fino al mattino.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata