Brescia, le voci di polizia e parroco dopo l'omicidio
Le voci della polizia e del parroco di Fiesse (Brescia), subito dopo l'omicidio di Marino Pellegrini, il 74enne ucciso con una coltellata dal figlio di sua moglie, polacca. L'uomo, un quarantenne con precedenti penali, è stato fermato dai Carabinieri dopo l'omicidio. Alcuni testimoni parlano di un rapporto difficile tra Pellegrini, ex autotrasportatore, e i figli della donna, caratterizzato da continue richieste di denaro, alcolismo della moglie e possibili maltrattamenti (mai denunciati).